La Dordogna

 

Bergerac è una tranquilla cittadina sulla Dordogna, centro industriale e agricolo, famoso per la gastronomia, come del resto tutta la zona, e per le colture di tabacco. E per ironia della sorte Maigret in questo romanzo è quasi costretto a smettere di fumare la sua amata pipa, perchè ridotto a letto per una brutta ferita che gli ha inferto, forse, proprio Il pazzo di Bergerac. Dal suo letto, in una camera dell'Hotel d'Inghilterra, proprio nella piazza del mercato, conduce la sua inchiesta osservando la vita di paese dalla finestra.

"La guida recitava: "Hotel d'Angleterre. Prima categoria. Camere a partire da 25 franchi. Stanze da bagno. Menu a 15 e 18 franchi. Specialità tartufi, foie gras, salmone della Dordogna.
La Dordogna scorreva alle spalle di Maigret, invisibile. Ma lui ne seguiva il corso, servendosi di tutta una serie di cartoline. Ce n'era anche una che raffigurava la stazione e lui sapeva che l'Hotel de France, sull'altro lato della piazza era il concorrente dell'
Hotel d'Angleterre.
E immaginava le vie che confluivano verso le strade maestre, come quella che aveva percorso nottetempo con passo malfermo. "

Dai tempi in cui Maigret, dal suo inconsueto punto di osservazione, svelava i drammi che si nascondevano dietro le solide facciate delle case borghesi e scopriva il mistero de "Il pazzo di Bergerac", con l'aiuto della fedele signora Maigret, molto tempo è passato.
E se decidete di visitare queste zone, la Dordogna e il Perigord, ricche di bellezze naturali e di luoghi di cultura, non potrete più scendere all'Hotel d'Angleterre, come il commissario ferito, però potrete andare dal suo antico concorrente, l' Hotel de France, che figura nelle pagine di questo sito:

http://www.bergerac-tourisme.com/debut.asp