+
   
   

 

 

Marsiglia in TV e al cinema

Già collaudata in Francia, arriverà in autunno anche in italia la serie televisiva tratta dai romanzi di Izzo. Molto criticata, e ostacolata anche dal figlio e dalla moglie dell'autore, la scelta di affidare ad Alain Delon la parte di Fabio Montale. "Avrei preferito che il ruolo venisse affidato a un illustre sconosciuto perché Alain Delon non condivide le idee politiche di mio padre" dichiarava Sébastien Izzo in un'intervista a "Le Monde Radio Télévision" il 22-23 ottobre del 2001. Comprendiamo i suoi dubbi, ma ricordiamo che Delon aveva impersonato anche Rocco e i suoi fratelli e che altri attori - uno per tutti Gian Maria Volontè - hanno recitato ruoli molto distanti dalle proprie idee politiche. Semmai, avremmo qualcosa da ridire sull'età, perché Fabio Montale ha 45 anni e Delon, per quanto non li dimostri tutti, un bel po' di più... Be', ormai i giochi sono fatti, ma in questo sito si poteva anche votare per esprimere il proprio parere.
Al riguardo, un'intervista ad Alain Delon.

Per la seconda metà del 2002 è previsto anche l'esordio sul grande schermo di due film ai quali ha collaborato personalmente Jean-Claude Izzo per adattare il testo alla sceneggiatura. Il primo è tratto da Casino Totale, per la regia di Alain Bévérini, e vedrà nella parte del protagonista l'attore Richard Bohringer. Il secondo, tratto da Marinai perduti, è stato diretto da Claire Devers. In entrambi il ruolo principale femminile è affidato a Marie Trintignant.

Vista da altri autori

Ariane Ascaride e Jean-Pierre
Darroussin in À la place du coeur

Il regista Robert Guédiguian ha dato di Marsiglia un ritratto così accurato da trasformarla in un microcosmo nel quale temi universali - l'amore, l'amicizia, le relazioni familiari, l'arte di vivere - sono presentati attraverso le storie di personaggi impossibili da immaginare fuori da quella città.
Su di lui, due siti: la sua biografia e filmografia, con un'intervista, e un'altra intervista con una critica del regista indipendente australiano Bill Mousoulis.

Su Marsiglia è appena stato tradotto in Italia un altro romanzo giallo:
René Frégni, "Nero Marsiglia", edizioni Meridiano Zero