Tutti a bordo! Del dirigibile
http://www.airships.net/zepbook.htm


Negli anni '30 il dirigibile tedesco Zeppelin collegava Berlino con New York. Ci volevano circa 3 giorni per coprire l'intera distanza, se il tempo era buono. A bordo erano ospitati circa 60 passeggeri, con un comfort non paragonabile a quello dei transatlantici ma nemmeno tanto inferiore. Cabine, saloni, ristoranti.

Per prepararsi al viaggio - e anche per promuovere lo stesso - la societÓ di navigazione dello Zeppelin diffondeva un opuscolo di 15 pagine nel quale si descrivevano tutte le caratteristiche del dirigibile, la vita a bordo, quanti bagagli da portare, come vestirsi, come passare il tempo.

Daniel Grossman, americano, appassionato di storie sui dirigibili, ha costruito un web dedicato allo Zeppelin, e si Ŕ procurato uno di questi vecchi opuscoli. Ne ha fatto la scansione di quasi tutte le pagine e lo ha messo in una sezione del sito. Sfogliandolo, 63 anni dopo, ci si pu˛ immaginare di essere qualche giorno prima del viaggio. L'opuscolo Ŕ del 1937; quell'anno, il 6 maggio, un altro dirigibile tedesco, l'Hindenburg, in servizio sulla stessa rotta, prese fuoco atterrando a New York. L'era dei dirigibili finý praticamente in quei mesi.