Questo è un viaggio virtuale non solo perché si svolge in rete, ma perché si svolge anche in un universo simbolico ricco di magia e di suggestioni.

Le ventidue statue di grandi dimensioni che compongono l'itinerario, realizzate con ogni sorta di materiali, costituiscono la personale interpretazione della scultrice francese Niki de Saint-Phalle del mondo archetipo dei Tarocchi.

Situato nella tenuta della famiglia Caracciolo a Garavicchio, in provincia di Grosseto, il giardino costituisce il lavoro più impegnativo della scultrice, autrice fra l'altro della fontana del Beaubourg a Parigi, e trova ispirazione dalle opere di Mirò e dal parco Gudi Gaudi a Barcellona.