Tuffo virtuale nell'antica Leptis
http://archpropplan.auckland.ac.nz/virtualtour/hadrians_bath/hadrians_bath.html

Leptis, oggi in Libia, un tempo florida cittā della provincia africana dell'Impero Romano, non fu distrutta da un'improvvisa catastrofe come Pompei, ma decadde e man mano venne svuotata dei tesori che ospitava. Parte del sito archeologico fu poi riesumato dalla sabbia nel '900 da archeologi italiani; buona parte delle statue rinvenute furono trasporatate in musei europei, poi rese a quello di Tripoli.

Oltre alla ricostruzione storica delle tappe che segnarono l'edificazione e succesiva decadenza della cittā e in particolare dei Bagni di Adriano di Leptis Magna, il sito segnalato tenta una ricostruzione a computer della sala del frigidarium. Per la realizzazione, nel 1991, Bill Rattenbury si č basato su mappe e fotografie delle rovine, descrizioni dell'aspetto attuale, suggerimenti circa le presunte caratteristiche della cittā antica e analisi delle tecniche di costruzione contemporanee, ravvisabili in edifici simili ma meglio conservati dell'Impero romano. L'autore analizza anche le problematiche tecniche connesse alla creazione delle immagini a colori del frigidarium, che comunicano la sensazione di un vero tuffo nelle acque della sua piscina.