TITOLO  

Il taccuino di Robert Wilson
http://www.robertwilson.com/studio/studio.htm


Robert Wilson è forse il più noto tra i registi teatrali contemporanei.
Texano di nascita ed europeo d'adozione, Wilson ha lavorato per tutti i principali teatri del mondo, è stato acclamato in tutti i più importanti festival, ha conquistato platee di ogni lingua e cultura. Il suo teatro ha un impianto fortemente grafico, tanto da sconfinare spesso in una sorta di rappresentazione astratta. Proprio per questo è interessantissimo poter sbirciare tra i suoi appunti di lavoro, poter vedere gli schizzi e i bozzetti per la preparazione delle scene, poter osservare come queste linee essenziali e rigorosamente monocrome si realizzino poi in un teatro di grande impatto visivo.

E per farlo è sufficiente entrare nel sito ufficiale del regista, dirigersi verso l'area chiamata Studio e scegliere tra gli schizzi dei primi taccuini wilsoniani, la storyboard della Donna del mare di Ibsen nell'edizione del 1996-97, quella del Lohengrin di Zurigo del 1991 (forse il momento più interessante dell'intero sito) e i disegni per il Festival dei Due Mondi di Spoleto del 1974. Oltre a questi documenti grafici sarà poi possibile assistere a un video in cui il regista impartisce ai propri attori una dimostrazione di movimento (è nota l'ossessiva attenzione di Wilson per i più minuti particolari plastici).