TITOLO  

Sun Tzu e l'Arte della Guerra
http://www.chinapage.com/sunzi-e.html

Non può che suscitare forti dosi di disgusto sentir parlare di "arte della guerra". Per secoli, eppure, la definizione fu ampiamente utilizzata. Oggi nessuno oserebbe recuperarla; però le guerre si fanno lo stesso. Ciò detto, l'Arte della Guerra è un famoso antico trattato cinese scritto da Sun Tzu, considerato il primo stratega della storia. L'Arte della Guerra, infatti, è il più antico trattato di strategia bellica che si conosca. E' composto da 13 brevi capitoli e l'indirizzo cui vi si manda è una traduzione in inglese del 1906, piuttosto semplice da leggere. In più passaggi si incontreranno strani pensieri; certo, si parla di guerra, ma con modi che non ci si aspetterebbe. Per esempio: si sottolinea spesso che i prigionieri devono sempre essere trattati bene e inglobati nelle proprie fila, oppure che le città conquistate non vanno mai distrutte, che le spie nemiche vanno recuperate alla propria causa, che i generali devono avere un buon carattere. Non si pensi che Sun Tzu tenti di fornirci una versione "buona" della guerra. Molto astuta sì, tuttavia. E infatti in altre parti del trattato, quando si parla di movimenti di truppe e di tattiche, i suggerimenti a usare stratagemmi e furbizie si sprecano.