TITOLO  

Che giorno è oggi? Dipende…
http://space.tin.it/edicola/esongi/storiacalenda.htm

Sapevate che i Romani, ai tempi di Romolo, avevano un anno di soli dieci mesi? I Romani, secondo uno studioso, avrebbero ereditato questo calendario “breve” da antenati indoeuropei stanziati in prossimità del Circolo Polare: i due mesi “mancanti (gennaio e febbraio) sarebbero in relazione al periodo di quasi totale mancanza di luce sperimentato in quella precedente esperienza. E sapevate che l’anno 708 di Roma (46 a.C.) fu il più lungo della storia, in quanto Giulio Cesare stabilì che durasse ben 445 giorni, allo scopo di facilitare l’introduzione del suo calendario riformato (che stabiliva la lunghezza dell’anno in 365 giorni)? Sapevate infine che il calendario gregoriano (introdotto da papa Gregorio XIII nel 1582 e tuttora in uso) venne adottato in Russia solo nel 1918, grazie a una decisione del governo rivoluzionario?
Queste ed altre curiosità relative alla storia del calendario si trovano nella pagina segnalata, che appartiene a un sito che ospita anche una sezione (http://space.tin.it/edicola/esongi/altricalenda.htm) dedicata agli “altri” calendari: ebraico, musulmano, iraniano e copto.