TITOLO  

La Chiesa e la pena di morte
http://www.confronti.net/

Le chiese sono un attore importante della società americana. Sono impegnate contro la pena di morte?

Stanno appena iniziando. Per quanto riguarda la chiesa cattolica, il papa ha visitato gli Stati Uniti quattro volte. Ma prima di venire a Saint Luis non aveva mai affrontato il tema della pena di morte; è venuto a Saint Louis e lo ha posto con forza, come una questione legata al valore della vita, al valore della dignità della persona umana, anche di coloro che si sono resi colpevoli di crimini terribili. E così abbiamo visto la Chiesa cattolica cambiare il catechismo, negare ogni giustificazione alla pena di morte. È accaduto per la chiesa cattolica, ho fiducia che possa accadere anche per altre comunità di fede. Perché in questo paese è stata abolita la schiavitù? Perché tutte le chiese ne hanno fatto una questione morale e sono scese in campo. Ed è quello che sta accadendo anche ora riguardo alla pena di morte.

Chi parla è suor Helen Prejean, candidata al Nobel per la pace per il suo lavoro decennale tra i detenuti del braccio della morte. La sua storia è nota al grande pubblico grazie al film Dead Man Walking, con Susan Sarandog. Il brano è tratto da un'intervista rilasciata a Confronti, una rivista che si occupa di pluralismo delle fedi e delle culture e dialogo interreligioso; andando nella sezione Archivi, tra gli articoli dell'ottobre 2000 potete leggere l'intero testo in italiano.