Uluĺ ululà, rieccoli qua
http://www.intermed.it/shuttle/box1028


"Lupo ululì, castello ululà"; "In altre parole, tutti gli organi dovrebbero essere ingranditi! ...ma allora avrebbe un enorme schwanstucken!; "Dottor Frankenstein? No, Fran-ken-steen.... Igor? No, Aigor!". Anche il più tonto dei cinefili avrà ormai riconosciuto la fonte: già, è proprio Frankenstein Junior, l'indimenticabile capolavoro di Mel Brooks. Ad accogliere il navigatore che s'affaccia sulla homepage de "I suoni di Frankenstein", gli occhi inverosimilmente divergenti di Aigor. Poi ecco la strenna: quaranta (diconsi quaranta!) file zippati, contenenti altrettanti brani della colonna sonora italiana (per riprodurli occorre scaricare Winamp per Windows 95 e Macamp per Macintosh, ma siamo certi che non sarà questo a scoraggiare i fan).