Edicola (a cura di Nadia Magnabosco e Marilde Magni)

 

da D La repubblica delle donne del 13 gennaio 2007

Nudi di donne che provocano

di Beatrice Cassina

Il corpo come metafora e oggetto d'indagine. Come soggetto e struttura narrativa . Il corpo femminile come luogo di significati sociali e politici. La mostra "Kiki Smith: A gathering, 1980-2005", fino all'11/2 al Whitney Museum di New York, ripercorre l'attività dell'artista americana negli ultimi 25 anni. Le 125 opere esposte sono realizzate con vari mezzi e materiali (vetro, bronzo, cera, carta) e ci sono fotografie, video, installazioni. Nata nella cultura newyorchese anni '70, la Smith indaga subito sul corpo umano prendendo ispirazione dai testi classici come Grey Anatomy (1858), e dopo la morte del padre anche dalla sua vicenda personale. Nozioni di fisiologia e anatomia apprese a un corso di tecniche d'emergenza le servono per creare immagini vicine alla realtà delle parti del corpo. Glass stomach, stomaco di cristallo, e Ribs, costole in terracotta, rappresentano, con l'uso di materiali assai fragili, la vulnerabilità umana. Negli anni '90 l'interesse si sposta sulla figura intera, e quella femminile diventa una sorta di provocazione verso i nudi femminili che costellano la storia antica e moderna. In Untitled ('90) il corpo nudo di una donna e di un uomo raccontano l'archetipo della vergogna, con Adamo ed Eva raffigurati poco dopo essersi cibati del frutto proibito. Poi Kiki si dedica alle donne dimenticate dalla storia: Lilith, che in molte leggende ebraiche è la prima moglie di Adamo e non accetta ruoli subalterni, lei la rappresenta come un demone che vola nella notte. Poi il corpo umano lascia spazi alla natura, al cosmo e alla connessione spirituale con gli animali: gli uccelli sono spesso presenti nei suoi lavori. E lupi, gatti, cerbiatti, pipistrelli, falchi, topi, che hanno riferimenti espliciti a religioni e miti, con valori simbolici molto forti. In Mine ('99) l'accumulo d'oggetti ha la forma di costellazioni di stelle di cristallo dai tratti taglienti. Nelle opere recenti Kiki rivisita note favole con nuovi significati: la rinascita in Rapture è una donna che esce dal ventre di un lupo.

info su "Kiki Smith: A gathering, 1980-2005"