Una sezione di partito di altri tempi




Milano, 1921.
A corredo di questa fotografia meglio di una didascalia rende l'idea il testo di un fonogramma inviato dalla Questura di Milano al Prefetto il giorno 20 marzo 1921.

"A seguito di confidenziali notizie concernente lo occultamento di bombe nei locali dei comitati comunisti a Porta Venezia e l'intenzione di alcuni comunisti di turbare la commemorazione Patriottica odierna ho fatto perquisire le sedi del comiatto esecutivo nella federazione giovanile comunista nazionale, nella sezione e federazione provinciale comunista del circolo rionale comunista, e del fascio comunista giovanile di Milano situate tutte nei locali dell'ex dazio di Porta Venezia, sequestrando 12 rivoltelle, 3 caricatori per fucile, 3 bombe, alcuni cartocci di polvere nera e di polvere bianca da sparo, 1 baionetta, 1 falce ed alcuni registri-
Le bombe le polvere pirica i caricatori ed i registri erano nascosti nel sotto tetto-
Si è proceduto ad una quarantina di arresti.
Altri arresti si sono operati e si stanno operando in altre località-
Alcuni di tali arrestati vennero sorpresi mentre tentavano far fermare i tram, altri perché trovati con armi e altri per semplice misura di P.S.-
Il Questore, Gasti"

Fonte: Archivio di Stato.


Cliccando sulla targhetta della porta se ne può vedere un ingrandimento.

torna alla bacheca