La rivendita di legna e carbone sull'angolo adesso l'Osteria del Pallone. L'antro buio con un neon di fianco ospitava un artigiano (forse un fabbro) mentre in seguito vi stato per decenni un venditore di vasi e ceramiche ed adesso (da poco) vi si installato un ristorante di quelli fatti in fotocopia, tutti falsamente "tipici" che hanno invaso la zona Navigli, c' chi dice per riciclare i soldi di Tangentopoli. Per il resto non cambiato quasi nulla nelle facciate delle case.

torna indietro