I link di MUVI (2)
   

Fondazione Negri di Brescia
http://www.negri.it

 

 

La Fondazione Negri di Brescia esiste dal 1993 con l'impegno di catalogare e conservare le 75000 fotografie dello studio Negri, attivo da più di un secolo. Dello studio sono presenti on line le immagini degli strumenti fotografici storici. Ma particolarmente interessanti risultano per gli amanti delle automobili d'epoca le due mostre 'Ottanta anni di stile Zagato' (54 fotografie dagli anni Trenta al 1993) e 'L'automobile illustrata, manifesti pubblicitari d'epoca delle automobili italiane' (dall'inizio del Novecento agli anni Cinquanta). Navigando nei servizi multimediali e su web, sono molte le proposte in via di allestimento. Già visitabili le pagine dedicate alle Dieci Giornate della Leonessa d'Italia, alla storia del lavoro bresciano e al dialetto cittadino.

Museo Etnologico di Monza e della Brianza
http://www.memb.mi.it/

 

 

Dal sito del museo si raggiungono materiali relativi al Mulino Colombo, in via De Amicis 21 a Monza, vero monumento di archeologia industriale, donato dalla proprietria Antonietta Colombo al Comune di Monza, e successivamente restaurato. Il mulino era usato come frantoio per la produzione di oli di uso alimentare e industriale. Fino al '45 si utilizzavano semi di lino provenienti dalle colonie italiane in Etiopia, dal Sud America e dalla Turchia, poi si passò al ravizzone, girasole e mandorle, infine al germe di grano. On line è presente anche una mostra dedicata ai giochi e alla letteratura per l'infanzia dall'ultima parte dell'Ottocento fino alla Seconda guerra mondiale.

Museo del Giocattolo di Milano
http://www.museodelgiocattolo.it/

 

I giochi presenti nel Museo del giocattolo e del bambino di Milano sono più di duemila… un vero paese dei balocchi, dunque. Sul sito le fotografie non sono molte, ma valgono come assaggio delle meraviglie conservate nell'Istituto dei Martinitt nel quartiere dell'Ortica. In compenso c'è una breve storia dell'istituzione, che ha circa 500 anni. I giocattoli da vedere, che datano dall'Ottocento agli anni Sessanta, non sono l'unica attrattiva: laboratori, eventi e manifestazioni aspettano grandi e piccini.

Centro Studi Valle Imagna
www.centrostudivalleimagna.it

 

Il Centro Studi Valle Imagna, attivo dal 1992, è stato ufficialmente costituito nel 1997. Il suo obiettivo è lo studio e la valorizzazione della cultura locale e di quella delle aree rurali e montane. In particolare il Centro promuove la riscoperta della storia sociale della comunità valdimagnina ed è impegnato nella costituzione di un centro di documentazione tramite l'acquisizione e l'archiviazione testimonianze storiche locali: fotografie, cartoline, fonodocumenti e documentazione relativa all'edilizia tradizionale. L'attività editoriale occupa un posto di rilievo nel contesto delle iniziative del Centro Studi e si articola in tre sezioni: libri, CD e videocassette, dispense.

Museo Etnografico dell'Alta Brianza
http://meab.parcobarro.it/

 

Il Museo Etnografico dell'Alta Brianza, realizzato e gestito dal Consorzio Parco Monte Barro, è dedicato agli usi e costumi della gente della Brianza storica, una regione collinare che in buona parte è compresa nella provincia di Lecco, a ridosso del lago di Como e delle Prealpi.

Virtual Museum Vallee
http://www.vmv.it/

 

Il VMV è un Centro Culturale che raccoglie un patrimonio iconografico disperso in vari contesti locali. È uno spazio collettivo aperto a tutti coloro che vogliono formare una community che dibatte e diffonde l’identità della Valle d’Aosta. VMV attualmente presenta due musei: il MAO - Museo Aosta e il MUMU - Museo Mucca.

Album di Roma
http://www.albumdiroma.it

 

L’identità della città, divenuta una grande metropoli multiculturale e multietnica, è strettamente legata all’elaborazione della memoria collettiva che non può che nascere dalla condivisione e dal confronto tra le diversità delle storie individuali e dall’integrazione tra le diverse provenienze dei suoi abitanti. E il Comune di Roma ha reagalato questa opportunità ai cittadini e alle cittadine...