Piccoli sommergibili nelle vene
http://www.microtec-d.com/

Questa che vedete nella scheda è un'immagine che è stata creata ad arte. Non è una vera fotografia ma potrebbe esserlo, se il fotografo fosse grande un micron e si fosse introdotto in una arteria del corpo umano. O in una vena.

Quel piccolo oggetto al centro della figura è anch'esso non reale, almeno per il momento. Si tratta di un sommergibile - vogliamo definirlo così? - che in un prossimo futuro potrà diventare operativo. La sua dimensione è di circa 4 micron per 0.5. Siamo nel campo delle nanotecnologie applicate alla farmaceutica.

Molti farmaci odierni producono effetti collaterali poco salutari, perchè danneggiano tessuti buoni anche se svolgono una azione terapeutica positiva. Ciò che si sta studiando, invece, è la possibilità di inserire nel sistema circolatorio umano proprio dei nanosommergibili che portano il farmaco e raggiungono la zona malata sulla quale rilasciarlo. La propulsione sarà fornita da minuscole eliche e l'energia per alimentarle sarà estratta dal sangue stesso.

 

 


@