Donne e conoscenza storica  

 

torna al sommario

torna a CULTURA E RIFORME SOCIALI

 

torna a Il salotto italiano

 

Bianca De Simoni Rebizzo

Ermellina Maselli Dandolo

Eugenia Attendolo Bolognini Litta

Giuseppina Morosini Negroni

Teresa Berra Kramer

Vittoria Cima

 





 

 

GIUSEPPINA MOROSINI NEGRONI


 

 

 

 

 

Nata da G. Battista Morosini e da Emilia Zeltner, sorella di Emilio (eroe delle Cinque giornate), Giuseppina Morosini è una dama risorgimentale attivissima nell’assistenza ai combattenti del 1848.

Conduce, dal 1849 in poi, una congiura antiaustriaca insieme ad altre dame, come Ermellina Maselli.

Nel 1851 sposa il conte Alessandro Negroni Prati.

Giuseppina apre la sua casa ad esponenti del movimento patriottico come Giuseppe Verdi, Francesco Hayez, Andrea Verga, Angelo Lava ed altri.

Nel 1859 con Luigia Visconti d’Aragona, sotto l’invito di Massimo d'Azeglio, va nel palazzo del Governo subito dopo l’insediamento del nuovo governo italiano.

Coinvolge nelle sue attività la figlia Luisa (1857-1927) che diventa presidente dell’Associazione nazionale per la difesa della fanciullezza abbandonata.

Giuseppina scrive opuscoletti biografici su italiani celebri per educare le nuove generazioni all’amore per l’Italia.

Un’ altra conquista di questa donna è quella di riuscire a trasmettere il proprio cognome ai figli.