Donne e conoscenza storica  

 

torna al sommario

torna a CULTURA E RIFORME SOCIALI

torna a Il salotto italiano

 

Bianca De Simoni Rebizzo

Ermellina Maselli Dandolo

Eugenia Attendolo Bolognini Litta

Giuseppina Morosini Negroni

Teresa Berra Kramer

Vittoria Cima

 

EUGENIA ATTENDOLO BOLOGNINI IN LITTA VISCONTI ARESE

 

 

Nobildonna. Si sposa a diciotto anni e poi si schiera con la nobiltà antiaustriaca. Gli austriaci la soprannominano regina delle oche. In Austria vengono chiamate oche le dame lombardo-venete che agitandosi pretendono salvare il Campidoglio dell’italianità.

Ha un raffinato salotto a Milano frequentato dal musicista Arrigo Boito di cui è la musa ispiratrice.

Ha un figlio con Umberto I di Savoia, di nome Alfonso, che muore prima di lei e al quale erige, in suo ricordo, il padiglione Litta dell’Ospedale Maggiore di Milano.

E’ difficile ricostruire la sua vita perché autodistrugge il suo archivio personale.

Muore a Vedano al Lambro, una zona di Milano, alle soglie della Prima guerra mondiale.