Donne e conoscenza storica  

 

torna al sommario

torna a CULTURA E RIFORME SOCIALI

 

 

 

MATILDE CALANDRINI

 

Nasce a Ginevra e si trasferisce in Toscana nel 1820 ed apre a Pugnano (Pisa) una scuola di insegnamento per le figlie dei contadini. Si occupa di farne costruire altre per entrambe i sessi in altre parti della Toscana, ma vengono chiuse dal governo e dal Clero che le osteggiano il suo essere donna protestante.

E’ costantemente in contatto con Lady Carnegie, con Emilie Mallet, con l’Aporti, il Lambruschini, Fellemberg, Girard, il Vinet e altri; questo crea l’occasione di aprire a Pisa un asilo per le bambine del popolo nel 18232 contando sull’appoggio di Luigi Frassi e Enrico Mayer.

Educa un gruppo di donne nella sua casa con l’obiettivo di formare insegnanti valide e preparate.Nel 1846 viene espulsa dalla Toscana, lascia molti scritti sulla condizione e sull’educazione della donna.