Donne e conoscenza storica

Immagini

La sessualità: al cuore della politica femminista

Per la filosofia non esistono le classi, ma non per Jane Austen

La post-modernità e le differenze sociali

La sessualità e Michi Staderini

Cosa dice Antoinette Fouque su oro e fallo

Luisa Muraro: il desiderio vale più dei soldi

Adesso: mia madre

Sesso e sessualità

Sessualità e amore

I conflitti

Cosa dice Antoinette Fouque su oro e fallo

 


L'analisi di Michi Staderini non mette in gioco le differenze di classe fra le donne ma fra i due sessi. Infatti la differenza di classe è una prospettiva da cui la pornografia è totalmente estranea essendo un luogo dove non c'è società e il soggetto è annullato e reso opaco.

Tuttavia la argomentazione di Michi permette di guardare alle differenze sociali senza possibilità di equivocare.
Le differenze sociali fra donne e uomini, l'autrice, le sottopone a una 'geniale' pretesa di pari opportunità. Per risponderle direttamente bisogna collocarsi e non sfuggire alla presa della soggettività; davanti alla quale abbiamo una storia, una nascita, i soldi che dichiariamo di possedere e il desiderio che raccontiamo.
Non m'interessa dare le mie ragioni. L'interrogazione di partenza sulle differenze sociali fra donne ha maturato una lettura che prima non avevo. Forse non è esaustiva ma permette anzitutto di stare oltre interpretazioni socio-economiche, parziali rispetto a come ci rappresentiamo. Certo che si parla di maschi e femmine e non delle differenze sociali fra donne ma questa lettura getta una interpretazione che può agire anche fra donne.

Per Antoinette Fouche le differenze sociali appartengono al XIX secolo, periodo in cui si lotta contro le disuguaglianze.
La differenza sessuale attraversa la differenza sociale identificando le donne con se medesime. Definita la società attuale post-patriarcale succube del figliarcato dice:
<<Legata alla valorizzazione narcisista del pene, la fase così detta fallica fonda una logica, secondo la quale per il ragazzo è degno di stima solo il suo simile, fornito dello stesso organo di prestigio: è il doppio, il riflesso, il gemello, il fratello, il compagno di oggi.
Ne discendono identificazioni a catena con tutti coloro che brillano. I golden boys accumulano oro e fallo. Il primo non esiste senza il secondo, ma è il secondo che fabbrica e attira il primo. E' il fallo che domina l'oro. Questo è il fatto nuovo>> (17)

 

segue