Donne e conoscenza storica

Immagini

 

La sessualità: al cuore della politica femminista

Per la filosofia non esistono le classi, ma non per Jane Austen

La post-modernità e le differenze sociali

La sessualità e Michi Staderini

Cosa dice Antoinette Fouque su oro e fallo

Luisa Muraro: il desiderio vale più dei soldi

Adesso: mia madre

Sesso e sessualità

Sessualità e amore

I conflitti

Sessualità e amore

Irrompe - invece dalla storia - la realtà di Love story. Straordinario documentario di Caty Clay (GB, 1996) racconta la storia vera di Felice e Lily, vissuta dal 1943 al 1945, anno in cui Felice, ormai alla fine della guerra, viene arrestata dalla Gestapo. Ebrea e attivista nelle fila della resistenza ebraica al nazismo viene denunciata da una spia, una donna ebrea che sopravviveva segnalando donne e uomini ebrei nascosti sotto falso nome ed entrati nella clandestinità.

Quella storia sopravvive attraverso la lucida intelligenza di Lily che, più che ottantenne circondata dalle fotografie dell'amica, racconta alla videocamera la sua storia. Lily era una donna ariana e nazista insignita dalla medaglia di bronzo per avere dato alla patria quattro figli, tutti maschi. Sposata con un ufficiale nazista vive a Berlino, per i meriti di madre e sposa esemplare che ha fornito prole alla patria ha diritto a una bambinaia. Entra in casa sua una giovane donna che fa parte di una famiglia antinazista attiva nell'aiuto a donne e uomini ebrei. Fra queste persone nascoste c'è Felice, ebrea clandestina sotto falso nome che opera nei gruppi della resistenza. Per uno scherzo, l'affermazione di Lily che <<gli ebrei li riconosce dall'odore>>, Felice decide di incontrarla, complice l'amica che la nasconde. Si incontrano e dopo alcuni mesi Lily e Felice sono amanti. Lily continua non sapere chi è veramente Felice. Le due donne si amano moltissimo, vivono insieme e Lily chiede il divorzio dal marito; i figli restano con lei e Felice che condivide la responsabilità di crescerli. Le due donne sono molto scoperte, si fanno vedere insieme e frequentano altri ebrei clandestini che continuano a tenere Lily esclusa dal loro segreto.

Lily, quando finalmente viene a sapere la verità non abbandona più l'amica, accompagnandola nelle sue missioni. Felice aveva frequenti contatti con i gruppi clandestini e si adoperava con altri e altre per rubare i documenti ariani e usarli per nascondere gli ebrei.
La fine è nota. Nel documentario non c'è solamente la parola di Lily, ma vediamo le fotografie scattate da loro e le lettere di Felice alla sorella che era scappata in Gran Bretagna e si era sposata con un ebreo.
Felice, come molte ebree del tempo, apparteneva a una famiglia ricca e colta; era una donna affascinante che scriveva e faceva di tutto per piacere. Lily ne parla ancora con amore e ammirazione. E' attraverso la vivissima intelligenza di Lily, che racconta i suoi stati d'animo come se li avesse vissuti il giorno prima, che noi ascoltiamo e avviciniamo questa straordinaria storia d'amore. Felice parla attraverso le lettere che la dicono finalmente appagata nel suo desiderio di avere una donna 'tutta per sè'. La disparità sociale fra le due donne è evidente. Se Felice è l'ebrea colta e perseguitata, Lily è la casalinga che non ha avuto molta cultura se non quella che le passava il nazismo, scopre attraverso l'amica il mondo della libertà - di agire e di pensare - della quale resta affascinata. Scrive Felice che <<la intenerisce la volontà di Lily a condividere i suoi interessi>>.
La partecipazione dell'una al mondo dell'altra è talmente soverchiante che Felice, quando potrebbe scappare rifiuta di farlo per non lasciare l'amica; le costerà la vita rimanere in Germania, fedele al suo desiderio.

Le disparità sociali in quell'orrendo mondo che era stato il totalitarismo nazista con effetti perversi non ancora del tutto nascosti erano state frettolosamente riallineate da quella specie di rivoluzione che veniva chiamata 'nazionalsocialista'. Su questi fondali della rivoluzione nazionalsocialista e in Italia fascista si era affacciata la beffa di un mondo rovesciato, che sulla pelle di milioni di ebrei e di una vittoria effimera e pagata a duro prezzo, aveva anche messo in mostra qualche effetto visibile. Le due donne che diventano amanti e si sposano con un patto segreto siglato da due baci impressi con il rossetto, sono la beffa definitiva a una società che pretendeva di fare giustizia avendo visto negli ebrei i plutocrati, i nemici 'capitalisti' della forte razza ariana.
Senza il fascino della benestante classe alla quale apparteneva, Felice, perseguitata e clandestina in casa sua, non avrebbe mai conquistato l'intelligente Lily, piccola borghese proprietaria di un mondo di cartapesta che sarebbe crollato portando con sè, sei milioni di morti nelle camere a gas.
L'amore fra donne ancora ci porta a rileggere le disparità sociali, ricollocando, infine la differenza sessuale e la sessualità fra donne come motore che fa interagire le classi e di esse approfitta per riscattarne, a volte, l'intesa.

 

segue