Donne e conoscenza storica
       
Marisa Gonzàlez, Otra boca loca, 2000

Questa è l'edizione 2003 del calendario in carta dell'associazione spagnola Plataforma Autónoma feminista. Abbiamo già in rete l'edizione 2002
La traduzione dei testi sono di Luciana Taverninini, supervisione di Clara Jourdan.
Grazie a Ana Vargas per l'autorizzazione a creare l'ipertesto e l'impegno.

Donatella Massara

GENNAIO
HADEWIJCH: MAESTRA SPIRITUALE

FEBBRAIO
LETTERE PER I COMPITI DELLA VITA

MARZO
LOUISE BOURGEOIS INSEGNA A SUA FIGLIA L'ORIGINE DEL SUO SAPERE

APRILE
CON I PROPRI OCCHI

MAGGIO
NELLE MANI DELLA SUA AMICA

GIUGNO
MARÍA DE MAEZTU E MARÍA LUZ MORALES

LUGLIO
MARÍA LEJÁRRAGA E MARÍA LACRAMPE

AGOSTO
QUANDO LA DISPARITÀ DIVIENE CONFLITTO

SETTEMBRE
STRANA POLITICA

OTTOBRE
SENZA SMETTERE DI ASCOLTARE

NOVEMBRE
LETTERE TESSUTE

DICEMBRE
INTORNO ALLE EMILIE (E-MAIL)


SEGUIR SIENDO:
Relaciones epistolares entre mujeres

Calendario 2003
Plataforma Autónoma feminista

PRESENTAZIONE

Seguir siendo (Continuare a essere), titolo che abbiamo scelto di dare al
calendario di quest'anno, è per me il punto di coincidenza o il senso delle
lettere che vi raccogliamo.

Lettere diverse che mostrano come il desiderio o la necessità della relazione, del sapere, del consiglio, dell'appoggio dell'altra, dà origine e scatena la comunicazione epistolare, vincendo in questo modo la distanza, il silenzio e l'isolamento.

Né le mura di un convento, né le sbarre di una prigione, né la situazione sociale e politica avversa, la lontananza, la disparità o i conflitti - come mostrano le
lettere qui selezionate - impediscono un dialogo, imprescindibile per
continuare a essere.

Non è possibile scrivere una lettera senza avere in mente la destinataria: la persona alla quale ricorriamo per uscire dal silenzio, per raccontare quello che ci accade. E in questo raccontare via via quello che ci accade, resta impressa nella carta la narrazione di relazioni ed esperienze. Come si dice in uno dei testi, "con la lettera il
territorio del privato diviene pubblico
".

Le lettere rendono trasparenti tratti dell'esperienza personale e insieme vi risuona il mondo che si vive.
Con linguaggi diversi, questo è anche ciò che esprimono le opere delle
creatrici che ci accompagnano quest'anno. A tutte loro, e a quante in una
maniera o l'altra hanno contribuito alla realizzazione di questo
calendario, va la nostra gratitudine per la loro generosa collaborazione.

Ana Vargas Martínez