Donne e conoscenza storica

 

Introduzione sul pensiero della differenza in filosofia e storia

Organizzazione dell'unità didattica-modulo

Presentazione dell'idea di differenza nella filosofia delle donne
questioni cruciali dellastoria delle donne fra '800 e '900 nei manuali di storia
delle scuole superiori

Come nasce la filosofia della differenza
la modernità e la crisi del soggetto

La Filosofia della differenza e il soggetto
alle origini del pensiero femminile anni '60 e '70
le trasformazioni della società e la rivoluzione simbolica femminile

Note bibliografiche

links

 


UNITA' DIDATTICA: Organizzazione

Nel quadro della "crisi europea" che preme l'Europa fra le due guerre del '900 e allo stesso tempo è preannunciato nel passaggio di secolo

tema centrale e'. "la questione del soggetto"

La Filosofia della Differenza sessuale costituisce la critica dell'egemonia neutrale del soggetto universale.
L'intreccio in cui inizia il proficuo scambio fra il pensiero delle donne e la filosofia è presupposto irrinunciabile alla sua comprensione.

Organizzazione
La proposta didattica si rivolge a una classe di 25, 26 allieve e allievi del V anno dell'ITSOS
( Istituto tecnico a Ordinamento Speciale). Sono equamente divisi fra femmine e maschi e appartengono le prime in gran parte all'indirizzo linguistico, gli altri con alcune eccezioni femminili agli indirizzi informatico e chimico. Come è noto gli ITSOS prevedono un monte ore destinato allo studio della filosofia assegnata alla cattedra di storia che è quindi separata dalla cattedra di italiano. Tali indirizzi a seconda degli istituti hanno a disposizione quattro o piu' ore settimanali per queste materie. Nel caso descritto le ore sono quattro. Tre di storia e una di filosofia.

La proposta e' stata realmente praticata nella classe che ho preso come esempio per l'anno 1997- 1998. Rispetto al presente 2001 siamo di fronte a una situazione di ' vecchia maturità ' e non erano ancora stata approvata la riforma dei cicli scolastici.

A chi si rivolge
La proposta si rivolge ad ambedue i sessi e che la separazione eventuale ha solo la finalita' di mettere in evidenza psssagqi critici e costruzione collettiva di pensiero da esporre in secondo tempo alla classe riunita. Tali esperienze di divisione della classe in base al sesso hanno precedenti nella pratica della 'pedagogia della differenza sessuale' che ha avuto riconoscimento -durante gli anni '80 in varie scuole medie di l° e 2°. (nota 1)
La separazione delle classi in base al sesso è stata recentemente proposta a livello ministeriale in Germania (nota 2) e se ne è parlato anche negli USA.

L'Orario
Si tratterà di destinare nell'arco di cinque mesi nei quali 88 ore sono a disposizione della storia e della filosofia - circa 22 ore di area comune e 22 ore di area separata che includano lezioni di storia e di filosofia. Un'uscita, il lavoro di ricerca da svolgersi in scuola, in biblioteca e sui testi introdotti dal programma completano il monte ore.

Progetto Area Comune (ore 3):
Presentazione del corso
Robert Nozick in 'La natura della razionalita" (nota 3) fa presente nell'Introduzione' che in questi anni la razionalità è stata oggetto di una critica particolare "si e' detto che essa è parziale in quanto legata ad una dasse ,al sesso maschile, alla civiltà occidentale o altro", Nozick prosegue con il suo discorso ma qui interessa problematizzare la coniugazione dell'idea di ragione in relazione alle persone che la esprimono. Nonostante che i fini necessari siano apparentemente uguali per tutti, donne e uomini. E' quindi lecito affermare che rientra nei compiti della razionalita' la correzione o perlomeno il tentativo di correggere la parzialità della ragione. Questa opera di revisione puo' depositare nella ragione l'idea di una raggiunta universalità.

La filosofia del pensiero femminile ha una valenza speciale, fa leva, infatti, sull'idea di differenza sessuale più che su quella di parità. E' quest' ultima istanza quella più accessibile perche' proviene da una tradizione che risale alla Rivoluzione francese per la quale la Ragione era il risultato dell'opera educativa dell'Illuminismo e di fronte a essa si sarebbero inchinati tutti uomini e donne appartenenti a ceti e culture diverse. Tuttavia proprio l'Illuminismo passava dall'idea di Uguaglianza rivendicata per uomini e donne a un'applicazione politica che veniva a mancare l'obiettivo della parita' per alcuni soggetti, tra i quali le donne. Collocarsi significa, oltre le astratte generalizzazioni del diritto, individuare la concezione del mondo che donne e uomini hanno e se a causa di questa c'è impedimento alle 'nozze' dei soggetti; inoltre affermare che tale istanza non necessariamente sottrae i due sessi alle comuni pratiche e idealità del genere umano.

IL PENSIERO FEMMINILE IN TUTTE LE PARTI DEL MONDO HA CONCEPITO UNA FILOSOFIA DELLA DIFFERENZA SESSUALE
Essa ha analizzato le sezioni della filosofia: dal diritto all'etica, dall'estetica all'ontologia, pervenendo alla messa a punto dì una teoria femminista alla ricerca di una tradizione storica. La filosofia della differenza sessuale e' il tentativo piu' originale e fondamentale compiuto nel nostro secolo per dirimere la questione del SOGGETTO UGUALE/DIVERSO inteso come: maschile\femminile. il progetto che sto introducendo vuole spiegare la filosofia della differenza