Donne e conoscenza storica

 

 

 

 

Introduzione sul pensiero della differenza in filosofia e storia

Organizzazione dell'unità didattica-modulo

Presentazione dell'idea di differenza nella filosofia delle donne
questioni cruciali dellastoria delle donne fra '800 e '900 nei manuali di storia
delle scuole superiori

Come nasce la filosofia della differenza
la modernità e la crisi del soggetto

La Filosofia della differenza e il soggetto
alle origini del pensiero femminile anni '60 e '70
le trasformazioni della società e la rivoluzione simbolica femminile

Note bibliografiche

links

 




AREA FEMMINILE SEPARATA (ore 4)
LA FILOSOFIA DELLA DIFFERENZA E IL SOGGETTO

Luce Irigaray: il suo pensiero con riferimento all 'Etica della differenza sessuale' e agli studi da lei svolti sul funzionamento della lingua nelle donne e negli uomini.
La teoria del soggetto che 'sostiene' il maschio
Luce lrigaray -Speculum : Ogni teoria del "soggetto"... (nota 23)

USCITA DIDATTICA
Il Femminismo americano e il femminismo europeo nella filosofia Uscita didattica per film, spettacolo teatrale, incontro - conferenza Visita ai luoghi storici del femminismo milanese dove e' possibile esaminare libri, documenti, riviste italiane e estere Libreria delle donne - Fondazione Elvira Badaracco- Archivi Riuniti


AREA COMUNE (ore 4)
1) Nietzsche - Adorno e gli aforismi sulla donna: Da : La gaia scienza e Minima Moralia - lettura in classe -
2) Alle origini del pensiero femminista degli anni '60,'70:
a) Carla Lonzi e l'accusa alla tradizione filosofica - fallocratica (nota 24)
b) Le trasformazioni della società e la rivoluzione simbolica delle donne
Lia Cigarini :dal maschile come valore dominante alla centralità della libertà femminile
Donne e uomini di fronte alla critica della politica (nota 25)

DIBATTITO FINALE: TRACCE DI DISCUSSIONE
La crisi del soggetto coincide con la crisi del soggetto maschile ? C'e' una responsabilità che vincola il soggetto al proprio ruolo storico ? Siamo alla fine di un'epoca patriarcale il soggetto si presenta in filosotia come una matrice storica -esistenziale fatto dalla lingua e dai legami sociali e simbolici con la realta' .collocarsi dal punto di vista dell'appartenenza sessuale comporterebbe una identita'. Ci riconosciamo in una identita'? l'identita' comporta responsabilità.
Se non c'e' identità. nazionale, sessuata, etnica. etc la carsicita' del soggetto nomade giustifica il disimpegno o l'indifferenza al "pensare la differenza" ? Identità e soggetto sono due facce di una stessa medaglia, l'una conduce l'indagine storica, l'altra quella filosofica.
Sulla questione dell'identità ci sono posizioni diverse e si sono confiqurati scenari reali. Chiarire anzitutto con se' medesime/i che un pensiero della differenza puo' districare da identita' fittizie, utilitaristiche, ideoloqiche perchè è autorizzato dall'agire relazionale l'esprimersi liberamente dei contenuti disciplinari e della visione del mondo.
Qualora la classe rispondesse con interesse il dibattito potrebbe orientare: -gli allievi alla lettura di testi di critica di genere scritti in questi ultimi anni da autori di lingua inglese -- dibattito al quale si stanno rivolgendo anche alcuni italiani (nota 26) - le allieve a proseguire il lavoro rivolgendo attenzione
a) alla critica della scienza maschile portata avanti dalle stesse scienziate dalle filosofe, oltre che da studiosi che ne hanno colto l'aspetto storico di esclusione del pensiero femminile (nota 27)
b) alle donne nella storia della scienza (nota 28).