Donne e conoscenza storica
      

 


vai a I Mercoledì di Immagine storia al Circolo della Rosa

Immagini:

Palabra de Mujer di Silvia Ponzoda, Spagna, 2004

Nawal Al Saadawi

Hanan Al Shaikh

Janata Bennuna

Immagine storia

 

 

 

NAWAL AL SAADAWI

da Nawal Al Saadawi, Firdaus, storia di una donna egiziana, tr. di Silvia Federici, Giunti, 2001 (Woman at Point Zero, 1983)

<<Era mezzanotte e le strade erano quiete. Una brezza dolce, leggera soffiava dal Nilo. Io camminavo nella pace dell anotte. Non sentivo alcuna pena. attorno a me, tutto sembrava darmi calma. La brezza lieve che mi accaraezzava il volto, le strade vuote, le porte e le finestre chiuse, la sensazione di essere respinta dalla gente e al tempo stesso di poterla respingere. l'estraniamento da tutto, persino dall aterra, dal cielo e dagli alberi. Ero come una donna che cammina attraverso un mondo incantato a cui non appartiene. Libera di fare tutto ciò che vuole, e contemporaneamente di non farlo. Che prova il raro piacere di non avere legami con nessuno, di avere rotto con tutto, di avere tagliato tutti i rapporti con il mondo intorno, di essere completamente indipendente, libera da qualsiasi servitù verso l'uomo, il matrimonio o l'amore, di aver rotto ogni costrizione radicata nelle leggi e nelle regole del tempo o dell'universo. Se il primo uomo che trova non vuole, avrà il prossimo o il successivo. Non occorre aspettare quell'uomo. Nè piangere se non viene, nè aspettarsi qualcosa e soffrire quando le proprie speranze sono vanificate. Non aspetta nè desidera nulla. Non teme più, perchè ha provato tutto quello ch epuò farle male.>> (pag.103)

È nata in Egitto nel 1931 dove si è presentata nel 2004 alle elezioni presidenziali. E' chiamata la Simone de Beauvoir egiziana. Oggi è condannata dalla massima autorità religiosa del Cairo per apostasia dopo avere scritto l'opera teatrale "Dio si è dimesso nel corso del vertice". E' in attesa di un definitivo trasferimento negli USA insieme al marito. Vai al sito di Orlando per l'incontro avvenuto nel marzo 2007 con Giancarla Codrignani

Pubblica il suo primo libro in Egitto nel 1960, Memoirs of a Woman Doctor