Donne e conoscenza storica
       

torna all'inizio

 

NOTE

1) Sulla storia del Seminario e su iniziative simili in Italia si può vedere Anna Maria Piussi- Letizia Bianchi (a cura di), Sapere di Sapere. Donne in educazione, Torino, Rosemberg & Sellier, 1995; sulla pedagogia della differenza Anna Maria Piussi (a cura di), Educare nella differenza , Torino, Rosemberg & Sellier, 1989

2) Graziella Bernabò- Manuela Lale Gerard- Luciana Tavernini, Storia di una storia in Anna Maria Piussi- Letizia Bianchi (a cura di), Sapere di Sapere. Donne in educazione, Torino, Rosemberg & Sellier, 1995

3) Su tale argomento oltre a Alma Sabatini, Il sessismo nella lingua italiana, Roma, Istituto Poligrafico dello Stato, 1986 sono di grande utilità Patrizia Violi, L'infinito singolare, Verona, Essedue,1986; AA.VV., L'educazione linguistica- Percorsi e mediazioni femminili, Torino, Rosemberg & Sellier, 1992; Luisa Muraro e le sue e i suoi studenti dell'Università di Verona, Lingua e verità in Emily Dickinson, Teresa di Lisieux, Ivy Compton- Burnett, Quaderni di Via Dogana, Libreria delle donne di Milano, 1995 , in particolare l'Introduzione.

4) Marirì Martinengo- Claudia Poggi-Marina Santini- Luciana Tavernini- Laura Minguzzi, Libere di esistere. Costruzione femminile di civiltà nel Medioevo europeo, Torino, S.E.I., 1996

5) Per un'analisi approfondita di questo aspetto della cultura della Grecia arcaica vedi il saggio, ricco di illustrazioni, di Tina Sepi, La potenza femminile dell'origine: la terra madre,in AA. VV.,Il femminile tra potenza e potere, Firenze, Arlem, 1995,pp53-68 . Il libro è il frutto del lavoro svolto da filosofe e storiche nel "Laboratorio sul genere" dell'Istituto Gramsci Toscano dal 1991 al 1994,

6) Maria Milagros Rivera Garretas, Nominare il mondo al femminile-Pensiero delle donne e teoria femminista, Roma, Editori Riuniti, 1998, p.7
vedi tradotto in italiano Maria Zambrano, Confessioni come genere letterario, Milano, Bruno Mondatori, 1997

7) Maria Milagros Rivera Garretas, Nominare il mondo al femminile-Pensiero delle donne e teoria femminista, op. cit., p.7
Tale categoria è stata utilizzata nelle ricerche storiografiche su Ildegarda di Bingen, Herrada di Hoenburg, Marina del Goleto, Rosvita di Gandersheim, Eufrosinija di Polozk, raccolte in Libere di esistere, già citato; nell'ultima ricerca di Marirì Martinengo, Le trovatore II. Poetesse e poeti in conflitto, Quaderni di Via Dogana, Libreria delle donne di Milano, 2001; è stata discussa e sono state presentate ricerche in corso nel Convegno,tenutosi alla Casa della cultura di Milano il 29 settembre 2001 dal titolo CAMBIA IL MONDO CAMBIA LA STORIA- la differenza sessuale nella ricerca e nell'insegnamento, di cui usciranno ad aprile gli Atti.
Natalie Zemon Davis, Donne ai margini. Tre vite del XVII secolo, Laterza, Bari, 2001

8) Benedetta Craveri, La civiltà della conversazione, Adelphi, Milano, 2001

9) Modica Gisella, Falce, martello e cuore di Gesù, Stampa Alternativa, Roma, 2000, p.11 .Il libro è interessante anche per la sperimentazione del linguaggio narrativo per rendere una vicenda storica, quella dell'occupazione delle terre in Sicilia nel dopoguerra, nella quale finora le donne non apparivano. La necessità di utilizzare il romanzo è stata sentita anche dalla storica Bruna Peyrot per rendere la vita delle prigioniere protestanti della torre di Costanza nella Camargue nel Settecento. Peyrot Bruna, Prigioniere della torre. Dall'assolutismo alla tolleranza nel Settecento francese, Giunti, Firenze,1997

10) La poesia è tratta da Marirì Martinengo, Poetesse dell'amor cortese, Quaderni di Via Dogana,Libreria delle donne, Milano, 1996 , pp.48-49; si può trovare con alcuni commenti di ragazze e ragazzi sul sito Donne e conoscenza storica;
Sulle trovatore e le relazioni con gli uomini della loro epoca è appena uscito la nuova ricerca di Marirì, Le trovatore II. Poetesse e poeti in conflitto,Quaderni di Via Dogana, Libreria delle Donne, Milano, 2001, . In entrambi i libri oltre ai testi in originale e tradotti delle poete, si ricostruisce il contesto in cui esse vivevano.

11) Di Cristina di Belgioioso si possono far leggere Emina, trad, di Flavia Milanese, Luciana Tufani Editrice, Ferrara, 1997 con una ricca introduzione di Mirella Scriboni, purtroppo carente sul versante delle relazioni femminili, e Vita intima e vita nomade in Oriente, trad. di Olimpia Antoninetti, Ibis, Como-Pavia, 1993, purtroppo sono introvabili i tre brevi saggi pubblicati in Il 1848 a Milano e a Venezia, Trad. e a cura di Sandro Bortone, Economica Feltrinelli, Milano, 1977. Su di lei consiglio: Cazzulani Elena, Cristina Di Belgioioso, Lodigraf, Lodi, 1982

12) Ad esempio nel 1848 entrò in Milano alla testa di 200 volontari napoletani, organizzò l'assistenza sanitaria nella repubblica romana, sperimentò l'esilio, scrisse saggi economici, politici, dipinse (realizzo i ritratti degli accademici di Francia), diresse giornali politici come la Gazzetta italiana e l'Ausonio, visse anche in Turchia,da cui inviò articoli e racconti per la Revue des deux mondes.

13) Orietta Pinessi, Sofonisba Anguissola. Un "pittore" alla corte di Filippo II, Selene Edizioni, Milano,1998
Il volume fa parte della collana L'altra metà dell'Arte diretta da Tiziana Agnati, che presenta la vita,inserita nel contesto dell'epoca, e la riproduzione di diverse opere di molte artiste.

14) Vedi Rivera M. M., El fraude de la igualdad, op.cit., p.38

15) Un'ampia riflessione si trova in Pomata Gianna, La storia delle donne: una questione di confine, in Il mondo contemporaneo, X/ II:Gli strumenti della ricerca, a cura di N. Tranfaglia, La Nuova Italia, Firenze, 1982-1983

16) Cantarella Eva, L'ambiguo malanno, Einaudi Scuola, Torino, p110-111
Schulze Belli Paola, Nota critica in Mechtild von Magdeburg, La luce fluente della Divinità, Giunti , Firenze,1991
Muraro Luisa, Guglielma e Maifreda.Storia di un'eresia femminista. La Tartaruga, Milano,1985

17) Farina Rachele (a cura di), Esistere come donna, Catalogo della mostra tenutasi al Palazzo Reale di Milano nel 1983, Mazzotta, Milano, 1983

18) E' questo sito della Comunità di pratica e riflessione pedagogica e di ricerca
"Donne e conoscenza storica" http://www.url. it/donnestoria/
ideato e curato da Donatella Massara, è nato all'interno della Comunità e da stimoli che legano chi l' ha creato all'Università, all'Associazione Lucrezia Marinelli, alla Rete Civica Milanese, alla ricerca informatica, attraverso relazioni fra donne. Il sito è aperto alla collaborazione di altre ed altri.
Il sito è raggiungibile anche attraverso il sito del MOVIMENTO DI AUTORIFORMA DELLA SCUOLA http://members.xoom,it//autoriforma// o quello della LIBRERIA DELLE DONNE http://www.libreriadelledonne.it

19) Citato da Gianna Pomata nell'incontro tenutosi a Milano il 14 maggio 1994 al Circolo della rosa, promosso dalla nostra Comunità, i cui atti sono stati pubblicati col titolo: Lo scambio necessario. Insegnanti ricercatrici docenti per una storia che tenga conto dell'autorità femminile, Supplemento al N. 20 di Via Dogana, feb/mar 1995

20) Per una breve recensione dei due film e altri suggerimenti vedi L'occhio delle registe sul nostro sito.

21) Schulze Belli Paola, Nota critica in Mechtild von Magdeburg, La luce fluente della Divinità, Giunti , Firenze,1991
Muraro Luisa, Guglielma e Maifreda.Storia di un'eresia femminista. La Tartaruga, Milano,1985

22) Farina Rachele (a cura di), Esistere come donna, Catalogo della mostra tenutasi al Palazzo Reale di Milano nel 1983, Mazzotta, Milano, 1983

23) Sito della Comunità di pratica e riflessione pedagogica e di ricerca
"Donne e conoscenza storica" http://www.url. it/donnestoria/
Questo sito, ideato e curato da Donatella Massara, è nato all'interno della Comunità e da stimoli che legano chi l' ha creato all'Università, all'Associazione Lucrezia Marinelli, alla Rete Civica Milanese, alla ricerca informatica, attraverso relazioni fra donne. Il sito è aperto alla collaborazione di altre ed altri.
Il sito è raggiungibile anche attraverso il sito del MOVIMENTO DI AUTORIFORMA DELLA SCUOLA http://members.xoom,it//autoriforma// o quello della LIBRERIA DELLE DONNE http://www.libreriadelledonne.it

24) Citato da Gianna Pomata nell'incontro tenutosi a Milano il 14 maggio 1994 al Circolo della rosa, promosso dalla nostra Comunità, i cui atti sono stati pubblicati col titolo: Lo scambio necessario. Insegnanti ricercatrici docenti per una storia che tenga conto dell'autorità femminile, Supplemento al N. 20 di Via Dogana, feb/mar 1995

25) Per una breve recensione dei due film e altri suggerimenti vedi L'occhio delle registe sul nostro sito.

26) Joan W. Scott, Gender: A Useful Category of Historical Analysis, in he American Historical Rewiew, 91(1986), p.1069. Una ricca analisi delle categorie storiografiche prodotte dalla ricerca femminista e femminile si trova in M. M. Rivera Garretas, Nominare il mondo al femminile, op.cit.