Donne e conoscenza storica
       

torna al sommario

La regia femminile nel cinema lesbico

Maedchen in Uniform di Leontine Sagan e Christa Winsloe


Storia del cinema lesbico negli anni '20 e '30

Le grandi attrici dirigono lo sguardo

Marlene Dietrich

 

Immagini dal set dell'Angelo azzurro

Borderline

Greta Garbo

Marlene Dietrich

Katherine Hepburn

 

 

Il sospetto lesbismo di Marlene Dietrich era stato sfruttato dalla Paramount per pubblicizzare e distribuire Marocco (Von Sternberg, 1930).

 

 

 

 

 

 

 

In Venere bionda Marlene Dietrich all'interno di un contesto marcatamente eterosessuale gira una scena dove in abiti maschili di scena esce dal suo personaggio femminile per interpretare per cinque minuti una sequenza di gesti, sguardi e parole decisamente maschili.