Donne e conoscenza storica
     

torna indietro

Festival Internazionale della regia femminile SGUARDI ALTROVE a Milano 12a edizione
Diario 2
23 febbraio 2005

 

Sguardi Altrove allo Spazio Oberdan (v. Vittorio Veneto 2- Milano) Calendario delle proiezioni:
22 - 2 p.1, p.2-
23
-2 - 24 -2 - 25 -2 - 26
-2

27-2
al Cinema Gnomo
v. Lanzone 30 Milano
1-3 - 2-3 - 3-3 - 4-3 - 5-3 - 6-3

In questo sito:

Film e storia al Festival Sguardi Altrove a Milano 2003.
Commenti
Le registe in Sguardi Altrove - Catalogo X edizione

Alcuni film dell'edizione 2002-2001

 

 

Mercoledì la rassegna apre con una serie di corti tutti interessanti in gara per i concorsi Lombardia e Italia. Tracce sonore di Cristina Vuolo, 2004 è un corto di una regista molto promettente.
Le tracce sonore sono i dialoghi estemporanei di film diversi che ruotano nella mente di una regista mentre riprende. Suggestive le riprese e suadenti le parole.

E' durissimo vedere il film della regista israeliana Adi Arbel, Lullaby, dove davanti alla sua telecamera fa parlare undici madri ebree e arabe alle quali hanno ammazzato i figli durante la guerra.

Azza El Hassan, palestinese continua a fare parlare la gente guardandola attraverso un suo sguardo privato perchè venga fuori il non aggirabile coinvolgimento nella vita politica. Mentre in News Time riprendeva i ragazzini sotto la finestra di casa sua qui in 3 cm less a essere interrogate sono le figlie di una famiglia dove madre e padre, scomparso che loro erano piccole, sono attivisti della resistenza palestinese

Per il Concorso Internazionale c'è il film francese di Elèonore Faucher, in italiano Le Ricamatrici. E' una regista al suo primo lungometraggio girato nel 2004. Il film è stato presentato a Cannes. Ha già moltissimi premi. E' molto bello. E' stato comprato in Italia e sarà distribuito. In rete una recensione di Livia Bidoli che definisce il film un 'gioiellino'.

Invece per il film della franco algerina Yamina Benghighi è in rete una pagina della regista. Parla di questo documentario Les Plafonds de verre per l'edizione 2004 di Laboratorio Immagine Donna dove è stato presentato (vai al sito).
Sulla regista e altre registe di area araba in rete un articolo interessante arabo tradotto in inglese che descrive la formazione, la filmografia e lo stile di regia.

continua