Donne e conoscenza storica
         

torna indietro

Festival Internazionale della regia femminile SGUARDI ALTROVE a Milano 12a edizione
Diario1 p.2
22 febbraio 2005

 

Sguardi Altrove allo Spazio Oberdan (v. Vittorio Veneto 2- Milano) Calendario delle proiezioni:
22 - 2 p.1, p.2-
23
-2 - 24 -2 - 25 -2 - 26
-2

27-2
al Cinema Gnomo
v. Lanzone 30 Milano
1-3 - 2-3 - 3-3 - 4-3 - 5-3 - 6-3

 

In questo sito:

Film e storia al Festival Sguardi Altrove a Milano 2003.
Commenti
Le registe in Sguardi Altrove - Catalogo X edizione

Alcuni film dell'edizione 2002-2001

 

 


All'ora di cena avremo un corto di 17' like twenty impossibles, 2003, selezionato al Festival di Locarno dello stesso anno. La regista Annemarie Jacir, palestinese-americana, si dichiara per la libertà di scelta delle donne, se portare il velo o non portarlo, per esempio, ma vuole anche essere vista come una donna che promuove la cultura del proprio paese. E' annoverata fra le più note artiste di area occidentale-araba, come Assia Djebar, Shirin Neshat, Yamina Benguigui, della quale potremo vedere Le Plafonds de Verre, film del 2004.

L'omaggio al cinema iraniano annuncia la presenza della regista Pouran Derakhshandeh: è una delle più note autrici iraniane. E' nata nel 1951 e il film A candle in the wind, 120' è stato girato l'anno scorso.
Il primo film iraniano è degli anni '30 e solo uomini erano in scena, poi sono arrivate le attrici. Però è solo con la Rivoluzione islamica che le donne iniziano a studiare regia e a produrre films. Tamineh Milani, nata nel 1960, è stata presente con un film negli anni scorsi a Milano (vai alla recensione di La metà nascosta). Al festival del cinema Africano ho visto nel 2003 il bellissimo Our Times di Rakhshan Bani-Etemad (vai alla recensione). Un'altra importante artista della cinematografia in lingua parsi è l'attrice Mahnaz Afzali, nata nel 1964 che nel 2003 ha girato Zananeh, The Ladies room, presentato alla Viennale del 2004. Ancora più giovane è Rabinah Ghaffari (The Troupe, 2004) che ha trentanni ed è figlia di un noto attore iraniano.


Dopo un corto La danse eternelle che ha girato la protagonista indimenticabile di Satin Rouge di Raja Amari, Habbas Hiam, palestinese, arriva Claudia Tomaz, portoghese, presente alla Mostra del cinema di Venezia nel 2000 con Notes e con questo Nos del 2003 selezionato al Festival di Locarno.

continua