Donne e conoscenza storica  

 

indice

Venezia 2001

 

sta in Il Manifesto 4,9,2001

Caldo torrido al Lido
"Rain" dell'esordiente Katherine Lindberg, nella Settimana della critica, e la middle class si liquefa. Estate bollente anche in "Me without You" dell'inglese Sandra Goldbacher, ovvero Piccole donne anno 2001. Cinema del presente
MARIUCCIA CIOTTA - INVIATA A VENEZIA

[...]
Torrido nelle intenzioni anche il film prodotto da Martin Scorsese, Rain della giovane Katherine Lindberg, collaboratrice del regista sul set di Kundun, una "classica tragedia americana", anzi una Twin Peaks melodrammatica più il tocco ribelle alla Terence Malick e, purtroppo, un pizzico di I ponti di Madison County di Eastwood. Insomma, un mezzo pasticcio, su cui la regista si esercita in un saggio complessivo sull'opprimente Midwest, quello che ha votato George Bush jr. Che fare quando fa molto caldo, e i campi sterminati di stoppie si cuociono al sole? La moglie avvilita dello sceriffo locale, bellimbusto candidato sindaco, fa ginnastica sessuale in macchina con il marito della vicina, la quale lo ammazza a fucilate. Lago di sangue, ammirazione estatica del cadavere. Silenzio.
Per nascondere il corpo, la catatonica smilza Ellen (Melora Walters, Magnolia) si affida alla passione di un ragazzino scontroso, Richard (Kris Park) che in realtà è suo figlio, come in tutti i racconti della provincia profonda. Segreti, incesti, Tennessee Williams, Carver... Solitudine e follia. E infine il fuoco liberatore che tutto purifica. Unico particolare notevole, Ellen, una "vittima" perfida e perversa, scialba, ma micidiale che riesce a sterminare mezza famiglia senza pagare il prezzo dei suoi misfatti.
Per il Cinema del presente, Me without you dell'inglese Sandra Goldbacher, che è molto piaciuto al pubblico con la sua storiella dolce-amara insaporita di canzoni anni '70-'80. Una specie di Piccole donne 2001 (il romanzo si intravvede in una inquadratura), racconta l'amicizia di due adolescenti, Holly e Marina, anche loro immerse in una "calda estate" anni Settanta. Anche loro iniziate alla vita da "droghe e sesso occasionale", ma salde in un sodalizio amoroso, che le conduce attraverso gli anni e accompagna piaceri e tormenti. Una più infantile e seria, l'altra più aggressiva e "perduta". La regista le accompagna teneramente di letto in letto, di party in party, verso l'età adulta e la separazione.
[...]