Donne e conoscenza storica
         

Ricerca libraria

vai a:
inizio
pag.2, 3, 4

Bibliografia e antologia di testi

1993: un anno di produzione femminile

Dieci anni fa: Lezioni di piano di Jane Campion, 1993

In questo sito:


Jane Campion
di Laura Modini sta in L'Occhio delle donne, Associazione Lucrezia Marinelli, 1995

In Katawebcinema aprile 2001
Biografia di Jane Campion di Massimo Nepoti

Nata a Waikanae, in Nuova Zelanda, il 30 aprile 1954, Jane Campion si è laureata in antropologia alla Victoria University di Wellington nel 1975 e quattro anni dopo si è diplomata in pittura al College of the Arts di Sydney (Australia). All'inizio degli anni Ottanta, Jane ha frequentato l'Australian School of Film and Television; nel 1982 ha realizzato il suo primo cortometraggio, Peel - An Exercise in Discipline, vincitore della Palma d'oro al Festival di Cannes del 1986. Dopo Peel, Jane Campion realizza altri tre cortometraggi: Passionless Moments (1983), After Hours (1984) e A Girl's Own Story (1984).
Prodotto per la televisione, il primo lungometraggio di Jane Campion, Due amiche (1986), vince i premi dell'Australian Film Institute per la regia e per il miglior TV movie. Nel 1989, la regista neozelandese dirige il suo primo film per il grande schermo, Sweetie, vincitore di molti premi internazionali; l'anno dopo realizza Un angelo alla mia tavola (1990), che conquista il Leone d'argento a Venezia. Il grande successo arriva tre anni dopo, con Lezioni di piano (1993), interpretato da Holly Hunter, Harvey Keitel e Anna Paquin. A Cannes, il film vince la Palma d'oro (ex aequo con Addio, mia concubina) e il premio per la migliore attrice, mentre l'Academy Award consegna un Oscar alla protagonista Holly Hunter, uno alla giovane Anna Paquin e un altro a Jane Campion per la sceneggiatura originale.
Dopo Lezioni di piano, Jane ha diretto Ritratto di signora (1996), tratto dal romanzo di Henry James ed interpretato dalle star Nicole Kidman e John Malkovich, e Holy Smoke (1999), con Kate Winslet e Harvey Keitel, scritto insieme alla sorella Anna Campion.