Come spedire una "puzza" elettronica

Il Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr) e l'Università di Roma Tor Vergata hanno presentato un esperimento di trasmissione a distanza degli odori che utilizza due nasi elettronici. Chi odia le puzze in genere si starà chiedendo che bisogno ci sia di crearne di elettroniche e addirittura di spedirle… I ricercatori italiani non sono dei simpatici burloni che pensano solo agli scherzi di carnevale. Le applicazioni di questa tecnica sofisticata potrebbero essere molteplici, come nel campo avanzato della telemedicina e in settori quali l'enologia, la chimica e l'agro-alimentare. Chi non ha la "puzza sotto il naso" e vuole saperne di più, troverà un articolo in italiano sui nasi elettronici a quest'indirizzo e l'indice degli articoli sui sensori e microsistemi (dal quale è tratto il precedente) al seguente indirizzo. Ecco la foto di uno di tali nasi: