Come riconoscere una bufala in rete

http://urbanlegends.about.com/science/
urbanlegends/cs/nethoaxes/index.htm

 

Arrivano nella casella di posta, spesso mandate da amici e conoscenti, sicuramente in buona fede. Gli argomenti sono i pił svariati, dai soliti virus potentissimi ad appelli umanitari a favore di bimbi malati o di persone sole che chiedono aiuto. Hanno sempre un tratto comune, perchč sollecitano la diffusione di un messaggio, l'invio di un appello ad un certo indirizzo di posta elettronica, la preghiera di mandarne copia ad almeno dieci conoscenti.
Ma spesso sono bufale, leggende metropolitane che tornano e ritornano a girare in rete, intasando caselle di posta e innervosendo quelli che sulla rete ci sono da molto tempo. Il virus non esiste, nessuno a quell'indirizzo č malato, o ha bisogno di un donatore di organi. Se ricevete questo tipo di messaggio, prima di farlo ulteriormente circolare, visitate il sito Urban Legends, che elenca gli hoaxes (le bufale) pił diffusi e presenta tutta la documentazione necessaria per convincervi che qualcuno, chissą dove, vi sta prendendo in giro. Ma se il messaggio che vi č arrivato, ad esempio su un nuovo virus in circolazione, č fondato, qui trovate tutte le indicazioni utili.