Jean-Claude Izzo

http://authologies.free.fr/izzo.htm

Jean-Claude Izzo è stato uno dei più grandi scrittori contemporanei francesi. Oltre ad essere stato un abile romanziere è stato anche uno sceneggiatore, un giornalista e ha scritto numerosi testi per televisione e cinema.
Izzo era nato nel 1945 a Marsiglia ed è conosciuto in Italia per la trilogia noir che narra le vicissitudini di Fabio Montale, un poliziotto italo-francese di sinistra.
Marsiglia fa da sfondo a tutti i suoi scritti, una città calda e mediterranea che crea emozioni controverse: rabbia, dolcezza e a volte malinconia.
Lo stile sempre chiaro, con cui Izzo ha affrontato i temi a lui più cari nei suoi romanzi è forse la dote che più gli si riconosce. Izzo attraverso i suoi personaggi ha dato voce agli 'invisibili' della nostra società: immigrati, i sans-papiers, anziani e senza tetto. Scrivere è stato per lui un atto d'amore verso la sua città, madre di un cultura cosmopolita e per lui fonte di ispirazione. E' scomparso, in seguito ad una malattia, nel gennaio del 2000. In italiano sono stati pubblicati dalle edizioni e/o: Casino totale, Chourmo-Il cuore di Marsiglia, Solea, Il sole dei morenti, Marinai perduti e Vivere stanca.