La biblioteca di Babele sul computer

http://www.undo.net/borgesbabele/text.htm

Ricordate la disperante condizione dei bibliotecari protagonisti di uno dei pił noti racconti di Borges? I disgraziati si aggirano per l'infinita serie di esagoni che costituiscono la Biblioteca di Babele, spendendo la vita nel vano tentativo di trovare anche solo una frase dotata di senso nell'immane raccolta di volumi composti da raccolte casuali di lettere. Per loro disgrazia, l'autore ha ideato il racconto quando i computer non erano ancora divenuti uno strumento comune e Internet era solo un sogno nella testa dei pionieri dell'ipertesto elettronico. Altrimenti avrebbero almeno potuto risparmiarsi la fatica fisica di percorrere all'infinito i corridoi della Biblioteca, restandosene comodamente seduti davanti al monitor, mentre i loro Pc avrebbero inanellato videate su videate. Quante? Danilo Premoli, autore della paradossale installazione presentata all'indirizzo indicato, ha fatto un calcolo preciso: dato che il racconto parla di 25 scaffali per galleria, di 32 volumi per scaffale e di 410 pagine al volume, le videate sarebbero circa cento miliardi: a dieci pagine al minuto, bastano venti milioni di anni... .

Per altri siti su Borges...