Varianti digitali

http://www.selc.ed.ac.uk/italian/digitalvariants/italian.htm

"Varianti Digitali (=VD) è un progetto avviato nel 1996 dal Department of Italian dell' Università di Edimburgo. Lo scopo di VD è rendere disponibili su rete testi di autori viventi in vari "passaggi" o stadi di scrittura. Affermati scrittori contemporanei di varie lingue e letterature (per ora italiano e spagnolo) mettono a nudo la loro opera mostrandoci i processi di scrittura che sono a monte del testo definitivo. In epoca elettronica le varianti testuali scompaiono: sempre di meno sono gli autori che conservano le stampate delle versioni precedenti a quella definitiva e questo comporta una perdita per la conoscenza dei processi di genesi testuale. VD, tuttavia, non vuole "recuperare" le varianti dopo averne constatato il decesso (non è cioè "post-filologia"), ma intende fornire uno strumento per la comprensione dei processi di scrittura."

Tra gli scrittori che hanno aderito al progetto, segnaliamo Francesca Sanvitale, con il racconto, scritto originariamente nel 1991, che si intitola "Orient-Express", ed è stato ripubblicato da Einaudi nella raccolta Separazioni (1997). Del racconto si possono leggere, oltre alla versione definitiva, otto passaggi. In una intervista pubblicata sempre sul sito, la Sanvitale parla del suo metodo di scrittura al computer. Interessante vedere poi i materiali utilizzati per la didattica, relativi a questo racconto, e i testi prodotti dagli studenti.