Voci dal passato

A volte Internet permette di fare un balzo nel passato.
Se volete annusare la Parigi del Teatro Libero e dei saliscendi di Montmartre, non avete che da andare alla homepage della rivista letteraria Conjunctions (http://www.conjunctions.com) e dirigendovi alla sezione audio troverete due estratti da Pour en finir avec le jugement de dieu di Antonin Artaud (nella registrazione del 1947 per la radio francese), uno recitato da Artaud stesso e uno da Maria Casarès.
Se poi siete dei cultori (fuori tempo massimo?) della Beat Generation, non potete perdervi un'intervista ad Allen Ginsberg in cui si parla dei suoi diari, di scrittura e di marketing (http://www.authorsspeak.com/ramfiles/tiscgins.ram), né un sito dove evocherete la voce di Kerouac alle prese con la lettura di haiku, con brani tratti dai suoi romanzi e con alcuni blues estemporanei (http://www-hsc.usc.edu/~gallaher/k_speaks/kerouacspeaks.html).
In fondo con un computer si possono anche fare sedute spiritiche, penserete mentre Jack canta Mama, he treats your daughter mean.