Un modo diverso per appassionarsi ai classici

http://kidslink.bo.cnr.it/irrsaeer/padri/index.html

Questa ricerca è stata presentata il 12/2/1996 nel corso di un seminario su Educazione letteraria nel biennio (Progetto ALICE/2) affidato dal Ministero della Pubblica Istruzione all'I.R.R.S.A.E. Emilia-Romagna e tenutosi a Bellaria (Rimini) dal 12 al 14 febbraio 1996. Analizza alcune opere classiche, anteriori alla nascita "ufficiale" del giallo, e ne trae brani che hanno con questo genere letterario qualcosa in comune.
Leggere la Bibbia, o Erodoto, Virgilio, Shakespeare, pensando che possano essere "gialli" mette i lettori, vecchi e giovani, in un'ottica totalmente differente dal solito, e per questa inconsueta attività didattica diventano preziose queste pagine di Luciano Stupazzini.

Oltre alle opere, viene analizzato il meccanismo della suspance, la figura del detective, la poetica del giallo. Le note, che spaziano dagli autori classici ai contemporanei, diventano un elemento in più per affrontare lo studio dei classici in modo nuovo.