Dick: l'uomo che inventò il nostro presente

http://www.philipkdick.com

 

Profeta più che scrittore di fantascienza, Philip Kildred Dick si rivela più grande a ogni anno che passa. Gli scenari distopici e paranoici che inventò negli anni '60 e '70, ambientandoli in un futuro non lontano - che coincide coi nostri giorni - manifestano una schiacciante attualità. Non per la capacità d'anticipare l'evoluzione tecnologica (le macchine che popolano i racconti di Dick ci sembrano spesso ingenue o sorpassate), ma per il fiuto con cui lo scrittore seppe intuire le grandi mutazioni culturali e antropologiche di fine millennio.
PhilipDick.com è uno dei siti più ricchi, curati ed aggiornati a lui dedicati, al punto che risulta difficile segnalare le sezioni più interessanti in mezzo a tale ben di dio di biografie, articoli, testi rari, interviste, registrazioni audio e video, ecc..
Scegliamo comunque due chicche: la prima (http://www.philipkdick.com/hollywood/nervous.htm) è un trailer (file Real Audio) del cortometraggio biografico "The Nervous Breakdown of Philip K. Dick" (che il pubblico italiano degli addetti ai lavori ha visto in anteprima al Festival di Courmayeur, nel 1998); la seconda (http://www.philipkdick.com/weirdo.htm) è una storia a fumetti (apparsa nel 1986 su "Weirdo Comic" ) che ricostruisce l'esperienza religiosa che Dick ebbe nel 1974, e che ispirò il ciclo di "Valis".
Merita una segnalazione anche il servizio speciale che la Webzine italiana Intercom dedica a Dick, soprattutto per il bel saggio di Nicoletta Vallorani, che costituisce un vero e proprio trattato di "psicologia dell'androide" (http://www.intercom.publinet.it/dick3.htm). Infine, invitiamo i fan a visitare il "Dizionario" (http://www.cs.york.ac.uk/~sjh/pkdict.html) che un lettore inglese ha costruito catalogando centinaia di termini che ricorrono abitualmente nei racconti di Dick. Ogni voce è corredata da spiegazioni, interpretazioni e battute.