Libri rari, usati, fuori catalogo

http://www.bibliofind.com

Anche se parlando di e commerce di libri il nome più usato e abusato è quello di Amazon, Bibliofind rappresenta a nostro parere il miglior esempio di integrazione tra librerie, distribuzione, nuove tecnologie, con una visione collaborativa di Internet. Il meccanismo è semplice e complesso al tempo stesso: un unico data base è aggiornato costantemente da centinaia di librerie, piccoli distributori, librai ambulanti sparsi in tutta l'America. Il cliente si collega, cerca il testo desiderato, e trova l'indirizzo dei librai che lo hanno in catalogo, e il relativo prezzo. Dopodichè, fa la sua scelta e tratta l'acquisto direttamente con il venditore.

Il risultato è una macchina molto efficiente, che consente di recuperare libri di ogni tipo, in ogni luogo. A questo si aggiungono le mailing list, divisa in diverse sottoliste, dedicate alle edizioni di pregio, alle prime edizioni, alla richiesta di libri, ai libri sotto e sopra i 100 dollari, ai libri di sport, al rapporto tra i librai e le grandi librerie on line. Tra i sottoscrittori figurano ora anche molti operatori europei, canadesi, australiani, che hanno dato vita a una sottolista specifica per l'area Australia e Nuova Zelanda. Le mail sono soprattutto offerte di libri in vendita, antichi, rari, usati o fuori catalogo, spesso ma non solo in lingua inglese. Ma molte sono le richieste, di titoli introvabili, o di valutazione di edizioni particolari. Queste mailing list sono ovviamente uno strumento per gli operatori del settore, ma può risultare molto interessante anche per collezionisti o per coloro che hanno forti esigenze di documentazione nei più diversi settori, dalla moda alla grafica, dalla fotografia alla storia.