Internet e realtą virtuale per i musei

http://www.archimuse.com/
http://ecate.itc.it:1024/projects/hyperaudio/hyperaudio-ita.html

I beni culturali sono una delle grandi risorse del nostro paese, ma rischiano di collassare per la loro stessa grandezza. Mancano i mezzi per i restauri, per nuove forme di archiviazione, per ristrutturare gli spazi, per valorizzare anche in campo internazionale il nostro patrimonio.
I musei avrebbero bisogno di mezzi e di nuovo personale, orientato alla comunicazione culturale e non solo alla conservazione dei beni.
Dopo molti impegni verbali e pochi fatti, qualcosa si sta muovendo, a cominciare da una nuova normativa che consente l'ingresso del "privato" in alcune attivitą legate alla gestione dei musei.

Si aprono a questo punto spazi per nuove figure professionali, in molti casi legate alle nuove tecnologie. Per farvi una idea delle potenzialitą in questo senso, partite dal primo sito, del Museum and Archive Informatics, americano, che organizza ogni anno un convegno internazionale per operatori museali, volto ad indagare le possibilitą di utilizzo delle nuove tecnologie per il settore. Gli abstract degli interventi, anche degli anni passati, sono di grande interesse per capire le competenze necessarie ai futuri operatori museali.Ogni anno i partecipanti al convegno votano il sito museale migliore, in cinque categorie. I link ai winner web consentono una rapida visione di quanto č argomentato nel corso dei convegni.

Il secondo sito presenta invece il progetto pilota "Hyperaudio" in fase di realizzazione al Museo Civico di Rovereto. Si sta sperimentando l'utilizzo della Augmented Reality all'interno di un sistema che favorisce "la presentazione dei contenuti tenendo in considerazione le esigenze del visitatore e nello stesso tempo l'organizzazione spaziale degli oggetti". Le ricerche sulla realtą virtuale, sulla "realtą aumentata", trovano una forma di applicazione e di sviluppo in campo culturale.

Per operatori museali o conservatori, di grande interesse può essere anche questa mailing list, all' indirizzo:http://www.museoscienza.org/contact
I curatori fanno parte dello staff del Museo della Scienza di Milano. Nella loro presentazione leggiamo: "E' una mailing list aperta a chiunque voglia discutere dell'applicazione delle nuove tecnologie nei musei italiani. Internet, ipertesti, chioschi multimediali, CD-ROM.. tutto cio' che e' nuova tecnologia applicata ai musei fa parte dei nostri interessi. Il taglio delle discussioni e' sia teorico che tecnico. Chiunque puo' partecipare, sia che lavori in un museo, sia che abbia semplicemente interesse per l'argomento. Unico obbligo: la lingua italiana (anche se abbiamo alcuni aderenti stranieri)".