Edward Steichen (1879-1973)

 

 

 

 

Nato in Lussemburgo ed emigrato bambino negli Stati Uniti, divise i suoi interessi artistici tra la fotografia e la pittura, contaminando spesso l'una con l'altra. Dopo una lunga collaborazione con Alfred Stiegler, insieme al quale pubblicò la rivista Camera Work, comandò la Sezione fotografica dell'aeronautica americana durante la prima guerra mondiale e dopo la guerra si dedicò esclusivamente alla fotografia. Nel corso della seconda guerra mondiale fu a capo del servizio fotografico della Marina e raccolse intorno a sé un gruppo di fotografi tra cui molti divennero famosi.
Come direttore della sezione fotografica del Museo di Arte Moderna di New York raccolse e selezionò nel corso di tre anni più di 2 milioni di fotografie da tutto il mondo per la mostra "La Famiglia dell'Uomo".

Una foto del 1942 che mostra un gruppo di piloti di ritorno da una missione
in questa pagina degli archivi della Marina americana

Nel sito di Master of Photography un profilo di Edward Steichen tratto dal libro "A World History of Photography", di Naomi Rosenblum, acquistabile presso Amazon

Nello stesso sito è possibile vedere sei foto di Steichen, tra cui il famoso ritratto di Greta Garbo del 1928 per Vanity Fair

La Famiglia dell'Uomo
Una riedizione Paperback del 1996 è in vendita presso Amazon

In questa pagina di Black & White World, tra le immagini che sono state scelte di volta in volta come "foto del mese", Migrant Mother di Dorothea Lange, Nipomo, California, 1936

Nelle pagine di Life, una bella riproduzione di Walk to the Paradise Garden, di W. Eugene Smith

Sempre di Smith, Il bagno di Tomoko nel sito di Master of Photography http://www.masters-of-photography.com/S/smith/smith_minamata_full.html

Return

 
vai all'indice dei protagonisti